12/02/13

Tutorial di San Valentino: cuoricini fatti con le graffette. St. Valentine's tutorial: little hearts made with staples

Un piccolo tutorial di San Valentino, semplice e veloce da realizzare. Pochi gli ingredienti: 
  1. una pinza tonda 
  2. delle graffette colorate
  3. dei bigliettini di carta


Per chi non lo avesse capito mi piacciono molto i messaggini cartacei. Sono tra quelle cose ormai in disuso che riescono ancora a sorprendermi.
Oltre al messaggio espresso dalle parole, c'è il valore aggiunto della calligrafia, che può trasmetterci altre informazioni, come ad esempio se il messaggio è stato scritto frettolosamente magari in macchina o con estrema cura seduti ad una scrivania.
Poi c'è il vantaggio che si possono conservare, infilare nel portafogli o tra le pagine di un libro, rileggerli a distanza di tempo e sorprenderci di nuovo .


E allora perchè non caratterizzare il giorno di San Valentino con una serie di messaggi da scoprire nel corso della giornata, partendo dal primo da lasciare accanto alla tazza del cappuccino, il secondo nella tasca di un indumento e così via fino all'ultimo da lasciare sotto il cuscino.


Elemento decorativo dei nostri biglietti, delle semplicissime graffette trasformate in tanti cuoricini uno diverso dall'altro.
Questa è la mia personalissima idea per commemorare la festa degli innamorati.


Comunicazione di sevizio: le foto di questo post le ho dovute scattare con la mia vecchia compatta,
visto che domenica, di ritorno dal mare la nikon mi è caduta per la strada.
Disperazione, sgomento, incredulità; queste sono state le mie sensazioni una volta appurato che non metteva più a fuoco e che le foto scattate a qualunque cosa erano nere a parte una piccola strisciolina in alto, (pensare che era la sua prima uscita...)
Sto cercando un centro assistenza, nel frattempo mi mancherà tantissimo.
Vi terrò informati sul suo stato di salute.

16 commenti:

  1. ....Sono davvero deliziosi e semplicissimi da realizzare!!! grazie Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti siano piaciuti.
      Grazie Elisabetta,
      un abbraccio.

      Elimina
  2. Carinissimi i cuoricini coi riccioli, mi ricordano i tempi del liceo a cui sono rimasta attaccata.. infatti per l'ultimo compleanno ho messo una graffetta al bigliettino di mio marito!!
    Per la macchina fotografica... nooo disastrooo! Spero non sia un grosso danno :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me il liceo è stato un bel periodo...
      Le graffette sono intramontabili e anche utili :-)

      Elimina
  3. E' vero,le lettere sono preziose.
    In fondo una lettera d'amore è come un gioiello, che viene attentamente cesellato.
    Come in un gioiello, incastoniamo con attenzione i nostri pensieri,le nostre speranze,i nostri sentimenti,e un pò trepidanti ne facciamo dono.
    Questa tua idea delle graffette a forma di cuore è molto poetica; è come se il metallo si lasciasse plasmare dal contenuto dei messaggi.
    P.S.
    Mi spiace molto per la tua Nikon,sono certo che si potrà riparare.
    Mi piacciono le tue foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmelo, le tue metafore sono sempre così profonde, originali e aggiungerei azzeccate. Complimenti, davvero!
      P.S.
      Ti farò sapere per la Nikon.

      Elimina
  4. Non avevo capito che erano delle semplici graffette!ILE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuol dire che le ho trasformate alla grande ;-D
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. non ti posso lasciare per un paio di giorni che ti succede di tutto!! Povera "nuova" Nikon...speriamo si riprenda presto!! Poi che dire...riesci sempre a stupirmi!! le tue graffette sono stupende! E l'idea dei messaggini nascosti mi piace davvero tanto... non ti facevo così romantica!!
    Bravissima Giorgia e inboccaallupo per la tua Nikon!
    baci
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, hai detto bene!
      Si è vero non sono costantemente romantica, però in compenso, ho dei picchi di romanticismo acuto :-)
      A presto!

      Elimina
  6. Uh cosa mi hai fatto venire in mente! Quand'ero piccola le mie cugine, molto più grandi di me, avevano le Smemorande piene di bigliettini e li attaccavano piegando le graffette in modo che formassero un cuore. E io non vedevo l'ora di diventare più grande per fare come loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forte avere come traguardo fare le graffette a cuore! E' ora di recuperare il tempo perso ;-)

      Elimina
  7. che buffo...nell'anteprima di questo post su blogger si vede la prima immagine che hai messo e la mia attenzione è stata rapita dalla pinza e dalle graffette...mi sembravano un bellissimo vulcano che erutta!
    a presto, serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che sei una persona piena di fantasia :-)
      Un saluto!

      Elimina
  8. Che bella idea, le graffette sono proprio carine!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria, una piccola idea con una buona resa ;-)

      Elimina

QUI POTETE LASCIARE UN VOSTRO PENSIERO